Il WebBlog di ...

25 ottobre – Torna il World Pasta Day

25 ottobre – Torna il World Pasta Day 25 ottobre 2017

Il 25 ottobre 2017 tutti con la forchetta in mano!

Si celebra la 19° edizione del World Pasta Day, la Giornata Mondiale della Pasta, in tutto il mondo e in particolare a San Paolo del Brasile, quest’anno capitale dell’evento con un live che coinvolgerà 250 tra pastai, istituzioni, rappresentanti della comunità scientifica e professionisti della comunicazione.

Al Brasile spetta infatti il primato per la produzione della pasta in tutto il Sud America e in più, visto il largo consumo, in osservanza alle raccomandazioni nutrizionali dell’OMS, in questo paese viene fortificata con ferro e acido folico per renderlo un alimento ancora più nutriente.

La sfida che viene lanciata in occasione della 19° edizione della manifestazione è “un piatto di pasta per nutrire il pianeta”. Non solo si celebra la pasta come alimento cardine della dieta mediterranea, ma dai pastai di tutto il mondo parte un’iniziativa volta a donare oltre 3 milioni di piatti di pasta per combattere attivamente la fame nel mondo.

Secondo i dati AIDEPI – Associazione delle Industrie del Dolce e della Pasta Italiane – e IPO – International Pasta Organisation -, l’Italia guida il mercato: un piatto di pasta su quattro consumati nel mondo è prodotto in un pastificio italiano. Ma tutta la produzione mondiale è in crescita, con un aumento in 9 anni di ben il 57%.

Da qui l’idea di utilizzare la pasta come veicolo per un messaggio importante per il World Pasta Day.
La fame nel mondo, secondo il rapporto ONU, ha ricominciato a crescere dopo un declino che durava da oltre dieci anni. Per combatterla scende in campo la pasta, con l’iniziativa benefica globale “The Power of Pasta”. Non solo il dono di oltre 3 milioni di piatti di pasta per la lotta alla fame, ma tre superchef ambasciatori e rappresentanti dell’iniziativa: Antonino Cannavacciuolo per l’Italia, Bruno Serato per gli USA e David Hertz, rappresentante del Brasile.

Può interessarti
Francesco Masciullo, il nuovo campione italiano di caffè 2017

La Giornata Mondiale della Pasta che verrà celebrata in tutto il mondo anche su twitter con una spaghettata virtuale, sarà l’occasione per porre il focus su problemi importanti legati all’alimentazione, con l’obiettivo di sfamare il mondo in modo sano e sostenibile, senza spreco di risorse e accessibile a ogni categoria sociale.

In Italia 7 pastifici apriranno le porte al pubblico con l’iniziativa “Pastifici Aperti”. Nella settimana dal 23 al 28 ottobre apriranno al pubblico ben sette stabilimenti: Divella a Corato (FG), Felicetti a Predazzo (TN), Barilla a Pedrignano (PR) e Foggia, Garofalo a Gragnano (NA), La Molisana a Campobasso e Rustichella d’Abruzzo a Pianella (PE).

La pasta, alimento semplice, non è facile da produrre; necessita invece di sapienza, ricerca e passione. Quale occasione migliore del World Pasta Day, dunque, per mostrare a chi vorrà intervenire tutta l’arte dei pastai italiani nel produrre oltre 300 formati diversi di pasta, ognuno con caratteristiche uniche. Il miglior modo per conoscere è essere accompagnati in questo viaggio alla scoperta della pasta dal chicco di grano duro fino alla delicata fase dell’essiccazione, conoscendo le migliori caratteristche della materia prima, ma anche la sapienza dei mastri pastai.

Per prenotare una visita e avere informazioni su orari e giorni di visita, contattare la segreteria organizzativa: 06-44160854 (lun-ven, 9,30-18) o via email pastificiaperti@inc-comunicazione.it.

Il 25 ottobre vi aspettiamo tutti per una spaghettata virtuale su Twitter: il piatto di pasta per antonomasia scelto per celebrare l’iniziativa è con il formato più amato, gli spaghetti al pomodoro.

Con gli hashtag #WorldPastaDay e #spaghetti giocheremo e chiacchiereremo con esperti, chef e giornalisti dalle 12 alle 14 in Italia e successivamente, dalle 17 alle 19, per rilanciare il dibattito anche in USA.

Può interessarti
iFoodStyle si veste d’inverno

Secondo la ricerca AIDEPI e Doxa la pasta è davvero amata dagli italiani: la mangiamo tutti (99%) per ragioni di gusto e circa 5 volte a settimana. Preferiamo quella rigata nei formati corti e stiamo iniziando ad apprezzare quella integrale.

E voi quale preferite? Vi aspettiamo su Twitter il 25 ottobre, dalle ore 12,00, con il #WorldPastaDay per chiacchierare insieme davanti a un bel piatto di #spaghetti al pomodoro. Si replica poi dalle 17, con gli amici della pasta di oltreoceano, sempre con gli stessi hashtag!

Source: www.ifood.it

Commenti