Il WebBlog di ...

Allegri: “I social sono come un mitra”

Allegri: “I social sono come un mitra”
5 marzo 2019

“I social sono come un mitra, se li dai in mano a tutti e poi capita un cretino, quello spara”. A SkySport Massimiliano Allegri ha spiegato intervistato da Fabio Caressa perché ha deciso di chiudere tutti i suoi account social qualche giorno fa. E il motivo pare sia legato ad un fatto di cronaca di questa settimana. Sui social, ha ammesso, “già non ci andavo mai, non ho mai letto né seguito polemiche o quello che mi scrivono, quindi non ho abbandonato i social per non leggere gli insulti”.

Ma “qualche giorno fa ero a cena con dei colleghi e parlavamo della partita con il Napoli, poi è uscita questa storia dell’uomo che a Monza si era finto ginecologo per adescare le ragazzine sui social. Quel fatto mi ha colpito molto e ho deciso di chiudere tutti gli account”. Caressa gli fa da sponda, si dice d’accordo e dice: “Io i social proprio per questo motivo non li ho mai avuti, preferisco il rapporto diretto con le persone”.

Allegri si riferisce all’arresto il primo marzo scorso di un uomo di 50 anni, ingegnere brianzolo, che secondo gli inquirenti adescava ragazzine minorenni online fingendosi ginecologo e ricattandole poi con immagini e foto. A far scattare l’indagine la denuncia di una minorenne, che ne ha parlato con i suoi genitori e poi ha raccontato tutto in procura. Altre volte si camuffava da ragazzi di bell’aspetto.

Nel momento in cui era sicuro di averle attirate si fingeva ginecologo con il nome fittizio di Alberto Berti, e parlava delle sue consulenze: l’esca era un presunto trattamento che le avrebbe rese “più belle, avrebbe impedito la frigidita’ ed eventuali gravidanze indesiderate”, ha precisato il procuratore aggiunto Maria Letizia Mannella che ha coordinato il caso.

Può interessarti
Napoli Primavera, ritorna il sorriso: 2-0 al Brescia

Source: www.agi.it

Commenti