Il WebBlog di ...

E’ iniziato il nuovo corso del PVU!

E’ iniziato il nuovo corso del PVU!
4 febbraio 2019

Sabato 02/02/2019!

E’ iniziato il nuovo corso del PVU!

(A cura di Murizio Sarlo)

– Maurizio Sarlo –

Un “ampio respiro” di evoluta “social-etica”.
Nuova parola composta che vuole andar oltre la visione del socialismo e sue derivazioni!
Una parola,
quella di “SocialEtica”: composta da sociale e da Etica.
Con tale concetto ci prefiggiamo di mirare ad un sociale intriso della più moderna ed evoluta etica.

Della parola “etica”, Aristotele diceva: “ «L’etica è quella branca della filosofia che studia la condotta degli esseri umani e i criteri in base ai quali si valutano i comportamenti e le scelte.».

L’etica è, quindi, un insieme di norme e di valori che regolano il comportamento dell’uomo.

In sintesi, la ricerca dell’Uomo su ciò che è bene e su ciò che è male per gli Esseri Umani, e su chi li circonda.

Di conseguenza, chi segue il programma PVU COMPRENDERA’ CERTAMENTE che siamo di una “pasta” sociale evoluta.

Non siamo per “togliere i privilegi di alcuni, mirando all’uguaglianza”, proposta a suo tempo dal socialismo di Karl Marx: a mio modo di vedere, una frustrazione utopica irrealizzabile in quel tempo.
A causa dello schiavismo imperante e bieco, anche comprensibile ma irrealizzabile; perché lo Stato non può agire nel libero mercato, come sa fare un privato.

Tanto meno può essere giusto è realizzabile il Socialismo di destra, incentrato su volontà patriottiche fin troppo anacronistiche e, troppo spesso, con mire di stampo colonialista. Concetti astrusi già nel tempo che fu, ed ancor di più in una modernità fino ad oggi imperniata sulla “vittoria del più forte sul più debole”, anziché del più giusto sull’ingiusto.

Il PVU è per un “SocialEticismo” che si rifaccia agli insegnamenti del primo “SuperEtico” della trascendete Storia Umana: ovvero Gesù Cristo. Sebbene non sia il caso di “tirarlo per la giacca” per questioni di questo tipo.

Il Programma lanciato dal COEMM, richiesto a suo tempo da quelli che avevano fondato il
PVU, intende quindi far comprendere bene, quanto strategico e utile sia far “nascere e diventare grande” un Partito che si definisca “DELLA SAGGIA POLITICA E, NON ULTIMO, DELLA SAGGIA OPPOSIZIONE”; in questo caso, dell’opposizione della Brava Gente a tutto quello che, di negativo, c’è nell’ipocrisia del “politichese”.
Pensateci un attimo.
Io lo sto dicendo da oltre tre anni ma, da qualche giorno, il vocabolo “RECESSIONE” inizia a insinuarsi in tutte le notizie giornalistiche, radio e TV!
Con le politiche promosse dal Presidente Nixon, dal 1971 in poi, era inevitabile che succedesse la “recessione continua”: quella che va avanti dagli anni 2000 in poi.
I corsi e ricorsi della storia, a causa dell’attuale paradigma economico-sociale e finanziario, non possono che andare a finire come la triste realtà ci dimostra!

A differenza dei secoli precedenti, l’esplosione della ciclica crisi del fallimentare capitalismo, non può però portare ad una guerra mondiale. Moriremmo proprio Tutti. E, allora, chi sta nella stanza dei bottoni non sa più che pesci prendere.

Nel frattempo, simile ad un serpente pericoloso, il veleno della recessione “entra in circolo” nelle vene di tanti e tanti Italiani e li porta allo sfinimento. Finanche al suicidio!

Oramai, ci sono oltre 18 milioni di Italiani che sono sulla soglia di povertà (anziani e bambini compresi). Fa molto male a chi a cuore vero!

Tutti quelli che praticano il “politichese” dovrebbero PRENDERE ATTO E CONSIDERARE QUESTO IMPRESCINDIBILE STATO DI FATTO.

Al recente programma TV “Porta a Porta” Salvini, sul suo atto di respingimento delle Navi di migranti, dice: “male non fare paura non avere”!! Beh, che volete, mica lui guarda Striscia la Notizia. Non può sapere che, questa frase, la dice la “nonna del vestitino di bianco”! Sic!

Ma non sono solo questi gli slogan che hanno “copiato” a chi ha promosso il programma COEMM e CLEMM ed ora PVU.

Basti ricordare il “Nuovo Umanesimo” citato dal nostro primo Ministro; “costi benefici”, “cambio di paradigma”; spendere il Reddito di Cittadinanza “entro il mese di accredito”! E, ancor di più: ricordate che qualche mese prima delle ultime elezioni, Di Maio e company hanno parlato di elevare il Reddito di Cittadinanza a 1.500,00 euro per tutti??? Salvo, due giorni dopo aver vinto, dire che avevamo capito male! Bah!

E poi: Salvini e company pensano davvero di non aver fatto del male agli Italiani?

Io gli chiederei di riflettere molto bene su quel che dicono, perché siamo oramai in troppi ad analizzare qualsiasi cosa dicano e che di conseguenza di quello che accade sulle spalle di troppe Persone; “colpevoli” solo di essere state “condannate” ad ignorare le vere cause di crisi e povertà.

L’Italia e gli Italiani ci meritiamo libertà, serenità e una prosperità da “Paradiso in Terra”: respiro di sollievo del PVU!

Non si può proprio tollerare, infatti, l’avvelenamento più assurdo in cui hanno abbandonato, già, oltre 18 milioni di Italiani: Madri, Padri, loro figli e loro Anziani.

Abbiamo un Popolo di santi e Navigatori, si dice. Sarà forse per questo che si ritrovino, quasi tutti impegnati a far altro? Al punto da non interessarsi della Politica? O a dire che essa “faccia schifo”?

No, Amiche ed Amici, la politica, quella giusta, è l’eccellenza delle eccellenze di ogni comparto sociale.
Sbagliando Politica tutto va a rotoli.

Ogni Italiano, un po’ alla volta, deve rendersi conto che è necessario si ritrovi a discutere e approfondire ogni tema sociale con i propri amici, parenti e conoscenti.

Ogni Italiano – in modo del tutto democratico, anzi, eti-cratico, deve iniziare a convincersi che l’unica forza da usare, per cambiare in positivo il destino dell’Italia, è provare sentimenti positivi.

Qualsiasi pensiero e azione negativa, troppo spesso legata alla frustrazione, ritorna in negativo. Quelli della “stanza dei bottoni” sanno perfettamente quanto appena scritto.

Ogni collera, ogni azione violenta, la storia la bolla come stupida! Capiamolo prima o poi.

E, per capirlo, serve comprendere bene che, per cambiare in meglio i drammi della realtà serve amare la Buona Politica. La buona politica è come il “respiro”: è automatico e guai a fermarlo o a non amarlo!

Se il corpo, fatto di miliardi di cellule, è malato, il respiro si farà sempre più affannoso: ogni cellula del corpo farà una gran fatica a stare in equilibrio.

Ecco, il programma promosso da COEMM e dai migliori CLEMM, ORA ACQUISITO DAL PVU, è come la “ricetta” del Buon Medico Olistico (quello che Grillo vorrebbe abolire): una “ricetta”, che trova le vere cause di tutti i “malanni” che ci sono nella società e sa risollevare il “corpo”, fino a farlo diventare un esempio pilota, affinché tutti lo possano imitare!

Da oggi in poi, se i Parlamentari vorranno mantenere la poltrona, è bene che inizino a smetterla di lanciare al vento specchietti per le allodole! Basta con i falsi problemi. Basta dire che per risolvere la crisi basta finanziare le grandi opere. O che serva a qualcosa far lavorare come schiavi quelli obbligati al “Reddito di Cittadinanza”, al fine di permettergli di poter pagare le bollette di società opulente e senza dipendenti: sostituiti, sempre più, dai robot!

Basta deviare la Gente dalle vere cause dei disastri che portano alle cicliche crisi e povertà, dicendo che sono da attribuire ai migranti, o alle società proprietarie dei ponti che crollano, o dei lavativi che non vogliono fare i nuovi schiavi del lavoro!

Si inizi a dire, che il vero
equilibrio, fra i costi e i benefici, si raggiunge emettendo a credito una moneta parallela a quella ufficiale. Unico modo, quest’ultimo, per combattere un sistema creato ad arte per mettere “poveri contro poveri”.

Svegliamo le coscienze Italiani. Facciamolo nel modo più democratico e amorevole possibile, con il Passa Parola: goccia che scava ogni roccia!

Con il PVU e nel PVU, le Persone avranno un amico vero.
Un “amico” che si farà sempre più presente, perché, purtroppo, la crisi, a causa di questi governi del politichese, si acuirà sempre di più.
Alle scorse elezioni il sottoscritto non era nel PVU.
Ne voleva esserci. Poi, sia i fondatori, i miei Legali e tanta brava Gente mi hanno detto che non potevo fare a meno di accettare la proposta fattami.

Va bene, ho accettato, ci sono e non smetterò di esserne alla testa fino a quando non vedrò realizzarsi il Diritto di Dignità e il programma di equilibrio che tanto abbiamo promosso fino ad oggi con il Progetto COEMM.

Pur rimanendo vigile di quel che fanno gli Investitori del COEMM e della formazione che hanno richiesta per dare corso al MCS, con il nuovo corso del PVU, il Diritto di Dignità diventa PER TUTTI GLI ITALIANI!

Per spiegarlo compiutamente creeremo Delegati Comunali del Segretario del PVU in ogni angolo della nostra meravigliosa Italia.

Il prossimo 11/02/2019 daremo il via alle candidature di quanti vorranno contribuire a questa democratica evoluzione culturale. Una semplice e specifica formazione sui Delegati Regionali, spiegherà ogni dettaglio nelle prossime settimane.

Il programma PVU è all’altezza di ogni saggia coscienza.

Creeremo Liste Elettorali per i Comuni, le Province, le Regioni, il Parlamento Italiano e quello Europeo (ma per quello Europeo non nella prossima tornata).

E ci saremo.
Vedrete che ci saremo, e sempre più numerosi!

Per l’Italia e per il Mondo vogliamo un Nuovo Umanesimo.

Oggi, si deve e si può!

Il segretario politico del PVU
Maurizio Sarlo

PVU, pensaci tu!

https://corrierequotidiano.it/…/il-giorno-del-pvu-segna-un…/

 

Maurizio Sarlo
Segretario Politico del PVU

Partito Valore Umano

Commenti