Il WebBlog di ...

Essere più produttivi: 5 strategie

Essere più produttivi: 5 strategie
16 aprile 2018

Essere più produttivi non significa lavorare di più. Al contrario. Quando si migliora la produttività, si svolgono più attività con successo in minor tempo. L’obiettivo finale non è altro che fare il proprio lavoro con un’efficienza completa, in modo che il proprio tempo libero sia di migliore qualità.

Se c’è qualcosa che genera stress è proprio la sensazione di angoscia per il lavoro. A volte quando si è stressati, si è meno produttivi e si inizia ad accumulare molta stanchezza in poco tempo. In queste condizioni, si avrà un pessimo umore. E può darsi che ne risentano anche le prestazioni eseguite in altri ambiti. Alla fine, si cercherà solo di sopravvivere.

“Cominciate col fare ciò che è necessario, poi ciò che è possibile. E all’improvviso vi sorprenderete a fare l’impossibile.”

-San Francesco d’Assisi-

Essere più produttivi non vuol dire solo svolgere meglio il proprio lavoro. Si tratta di ottenere una migliore qualità di vita. Fare in modo che il proprio lavoro non diventi una zavorra. Prendersi cura di se stessi in modo ragionevole e ottenere risultati migliori. Alcuni trucchi aiutano a raggiungere questo obiettivo. A seguire ve ne elenchiamo cinque.

Uomo su catena di montaggio

Strategie per essere più produttivi

1. Migliorare la produttività sin dal mattino

Una giornata produttiva è una giornata positiva. Si sviluppa dal momento in cui vi svegliate. È positivo alzarsi un po’ prima. Questo vi dà un piccolo margine per non fare tutto di fretta.

Il primo momento della giornata deve essere intimo e motivante. Visualizzate la vostra giornata. Fatelo in termini positivi. Parlate con voi stessi e motivatevi. Cercate di non iniziare una giornata di lavoro senza avere chiaro il piano da realizzare. Non è positivo nemmeno iniziarlo con angoscia. Questo vi toglie energia e non contribuisce a migliorare la vostra produttività.

Può interessarti
Scrittura terapeutica: 5 semplici esercizi

2. Mettere enfasi e concentrazione nei propri compiti

La concentrazione è fondamentale per essere più produttivi. Concentrarsi sul focalizzarsi su qualcosa. Questo processo diviene più semplice quando si mette enfasi e concentrazione nello svolgimento dei propri compiti: vi aiuteranno a trovare il vostro metodo.

È un’idea positiva avere delle enfasi tematiche. Lunedì per un aspetto, martedì per un altro, ecc. Continua a essere molto valida la famosa lista delle priorità. Cosa si deve fare prima e cosa dopo. Gli esperti consigliano di fare prima i compiti che ci motivano meno: la cosa più fastidiosa, tediosa o difficile. Poi, possiamo focalizzarci sugli altri.

Orologio che scandisce compiti

3. Individuare gli orari di maggior rendimento

Ognuno di noi ha un diverso ritmo biologico e psicologico. Vi sono momenti in cui siamo più svegli e ci sentiamo più motivati. Osservatevi per qualche giorno per individuarli. È importante sapere quali sono i vostri orari di maggior rendimento.

Una volta definiti i vostri picchi di energia, avrete già fatto un enorme passo avanti. Ciò che segue è programmare i compiti più complessi per realizzarli in questi lassi di tempo. Si tratta di una delle strategie più efficaci per essere più produtivi.

4. Suddividere tempo e compiti

Tanto il tempo quanto le attività sono più gestibili se li frazioniamo. In altre parole, se li suddividiamo il più possibile. È un trucco che non fallisce mai. Definite dei tempi esatti per ciascuno dei compiti che andrete a realizzare, lasciate un margine per gli imprevisti e cercate di rispettare la programmazione.

Allo stesso tempo, analizzate i vostri compiti. Trovate un modo per suddividerli il più possibile. Assegnate un tempo a ciascuna suddivisione e rispettatelo. È un modo magnifico di lavorare. Vi aiuterà a organizzare meglio il tutto e vi darà un costante senso di successo. Vi permetterà, inoltre, di sovrastimare o sottostimare in minor misura il tempo necessario per svolgere un compito: suddividendolo in passaggi ne sarete più consapevoli.

Può interessarti
Conoscete la teoria delle finestre rotte?

5. Meccanizzare e sconnettere

Qualsiasi lavoro ha dei compiti meccanici. A volte non ce ne rendiamo conto, ma è così. La sfida sta nell’identificare tutte le attività ripetitive. Dopo averlo fatto, bisognerà valutare se vi è un modo per semplificarle al massimo e vedere se è possibile realizzare diversi di questi compiti allo stesso tempo.

Grafico ascendente

Vi è un aiuto tecnologico in pratica per qualsiasi cosa che è possibile meccanizzare. Approfondite. Forse esiste una applicazione che può tornarvi utile. Allo stesso tempo, stabilite delle ore in cui disconnettervi del tutto dai social network e dal telefono. È stato dimostrato che perdiamo fino a un terzo del nostro tempo produttivo navigando alla deriva in rete.

Tutte queste sono semplici strategie per essere più produttivi. Vi permettono di migliorare la vostra produttività senza apportare grandi cambiamenti nella vostra routine. In fin dei conti, si tratta solo di analizzare e pianificare meglio. E anche di introdurre piccole abitudini che possono fare la differenza.

 

Source: lamenteemeravigliosa.it

Può interessarti
9 trucchi per imparare a parlare in pubblico
Commenti