Il WebBlog di ...

Google: ecco come ottimizzare le app sui display 18:9

Google: ecco come ottimizzare le app sui display 18:9 6 dicembre 2017

Google ha pubblicato un breve – ma completo – vademecum dedicato agli sviluppatori Android in cui vengono forniti alcuni preziosi consigli su come realizzare applicazioni compatibili con gli schermi 18:9. Il “trend crescente” di progettare e vendere smartphone con display allungati (molti dei quali tra l’altro sono dotati di angoli arrotondati) ha portato la stessa Google a rivedere le sue linee guida per lo sviluppo di app in modo tale che queste possano essere visualizzate in modo ottimale anche sui dispositivi di ultima generazione.

I problemi più frequenti si registrano quando giochi o applicazioni sono caratterizzati da una interfaccia personalizzata che mal si adatta ad aspect ratio differenti al classico 16:9, evidenziando la presenza di tagli ai lati dello schermo, tasti sfalsati nella UI o elementi troppo vicini agli angoli difficili da raggiungere in modalità full screen sugli smartphone con display dagli angoli arrotondati. Un classico esempio? Basti pensare ad un posizionamento errato del tasto “Acquista” in un’app di e-commerce.

Il consiglio di Google è quello di sviluppare interfacce responsive, ovvero adattabili automaticamente a tutti i formati ad oggi disponibili sul mercato. Qualora questo non fosse possibile per qualche ragione, si richiede agli sviluppatori di introdurre una visualizzazione dell’interfaccia con letterbox, ovvero le bande nere ai lati dello schermo, cosicché venga mantenuta una coerenza grafica tra tutti gli elementi mostrati dall’app. Diversi dispositivi – ricorda Google – offrono all’utente la possibilità di mostrare l’applicazione in modalità tutto schermo: in questo caso bisogna prestare attenzione affinché anche questo scenario venga correttamente testato dallo sviluppatore.

Source: www.hdblog.it

Può interessarti
La terra ripresa dalla ISS con una GoPro | Video
Commenti