Il WebBlog di ...

Innovative ricette con i fiori per piatti “profumati”

Innovative ricette con i fiori per piatti “profumati” 12 agosto 2017

Non solo ricette con fiori di zucca. In cucina è possibile portare in tavola tanti altri tipi di fiori, che daranno un tocco di sapore e di “profumo” ai vostri piatti.

Sono tanti i fiori che vale la pena conoscere per assaporarli e creare deliziose sorprese in cucina. Prima di passare a tante sfiziose ricette, è importante fare una premessa. Vi consigliamo di utilizzare sempre fiori biologici ovvero coltivati in campo, non vicino a passaggi di auto e non trattati con antiparassitari.

L’ideale sarebbe usare i fiori del vostro giardino o quelli di amici in modo da essere certi del trattamento che hanno subito. Se li comprate dal fioraio dovete acquistare solo quelli biologici.

Inoltre, ricordate che i fiori devono essere ben lavati, puliti da eventuali insetti e asciugati pochi con della carta assorbente morbida e in modo delicato.

I fiori commestibili e quelli velenosi

Ma quali sono i fiori che comunemente si usano? Via libera a quasi tutti i gerani, i crisantemi giapponesi, i fiori di zucca, il garofano, il gelsomino, il geranio, il sambuco, l’iris, il girasole, la margherita, le dalie, le petunie, le viole, le violette, le rose, la boraggine, la camomilla, il glicine, la malva, il dente di leone, i piccolissimi fiori delle erbe aromatiche, i fiori di alcuni alberi fruttiferi come l’arancio e il pesco.

Attenzione che non tutti i fiori però sono commestibili. Alcuni sono addirittura velenosi, come l’anemone, l’oleandro, la camelia, il ciclamino.

Usate dunque la vostra fantasia per inventare nuove ricette.

Frittelle di acacia

Vi occorrono:

  • 2 uova,
  • 200gr di zucchero,
  • 3 cucchiai di olio d’oliva,
  • 250gr farina 00, ½ bicchiere di marsala(o porto o grappa),
  • un cucchiaio da cucina di lievito di birra,
  • 2 grappoli di fiori d’acacia.

Preparazione : Sbattete energicamente i tuorli di uova con lo zucchero semolato, unite l’ olio d’oliva e, poca alla volta, mescolate bene affinchè non si formino grumi la farina bianca.

Aggiungete il marsala, il lievito di birra e le due chiare montate a neve ferma con un pizzico di sale.

Amalgamate con cura e lasciate riposare tre ore.

Poi immergete interi, uno alla volta, i grappoli di acacia nella pastella tenendoli per il gambo per poi buttarli in padella nell’olio caldo finché risulteranno dorati.

Marmellata di fiori di acacia e mele

Ingredienti:

  • 2 mele,
  • 2 limoni,
  • 1 kg di zucchero,
  • 1 kg di petali di fiore d’acacia

Preparazione: in una pentola grande d’acciaio inossidabile mettete le mele sbucciate e private del torsolo, poi tagliate a fettine molto sottili, con il succo dei due limoni e un litro d’acqua.

Far cuocere per 15-20 minuti poi frullare con il frullino ad immersione. Unite ora lo zucchero e fate bollire finché riduca di circa un terzo e cominci a sciroppare.

A questo punto, unite i petali dei fiori di acacia lavati ed asciugati e continuare a cuocere la marmellata mescolando molto spesso finché avrà raggiunto la giusta consistenza. Invasare e sterilizzare per circa 20 minuti.

Insalata di begonia

Ingredienti:

  • pomodori da insalata maturi,
  • 2 pere,
  • 1 cipolla rossa,
  • 1 limone,
  • 200 gr di feta,
  • Fiori di begonia,
  • Foglie di basilico,
  • Olio extravergine d’oliva,
  • Sale e pepe

Preparazione: pelate le pere, affettatele e tagliatele a cubetti. Conditele con il succo di limone e lasciatele marinare per alcuni minuti cosi che le pere si impregnino del limone.

Nel frattempo pelate la cipolla e affettatela a rondelle sottili. Lavate i pomodori e affettateli in rondelle di circa un centimetro di spessore. Lavate anche le foglie di basilico.

Distribuite in modo equo in ciascun piatto le fette di pomodoro, i cubetti di pera e la feta sbriciolata. Aggiungete le foglie di basilico in modo ornamentale e condite con poco sale, olio e pepe.

Servite l’insalata decorandola con i fiori di begonia che, naturalmente, avrete in precedenza lavato e asciugato. Per completare la decorazione aggiungi anche gli anelli di cipolla.

Crema con fiori di borragine

Vi occorrono:

  • 2 porri,
  • 2 scalogni,
  • 2 patate,
  • 3 zucchine,
  • foglie di sedano verde,
  • 2 tazze di latte,
  • una tazza di yogurt intero,
  • erba cipollina,
  • una manciata di petali di fiore di borragine,
  • delle fette di pane, .
  • del formaggio filante a fette.

Preparazione: Affettate sottilmente i porri e gli scalogni, sbucciate e tagliate a pezzetti le patate e le zucchine, lavate e tagliuzzate alcune foglie di sedano verde.

Mettete tutte queste verdure in una casseruola, salate, coprite a filo con acqua e portate ad ebollizione. Fatele cuocere per una ventina di minuti.

Passatele al passaverdure o frullatele con un frullino ad immersione. Rimettete il tutto sul fuoco, dopo aver aggiunto lo yogurt intero e il latte.

Salate e portate ad ebollizione. Fate cuocere dolcemente ancora qualche minuto. Mettete in ogni coppetta individuale una fetta di pane leggermente tostato, una fetta di formaggio e poi versare la crema. Cospargete il tutto con un trito di erba cipollina e con petali di fiori di borragine. 

Risotto alla calendula

Ingredienti per 4 persone:

  • una cipolla,
  • ½ spicchio d’aglio,
  • olio d’oliva,
  • 350gr. di riso,
  • ½ bicchiere di vino bianco,
  • brodo di pollo,
  • una manciata di fiori di calendula.

Preparazione: Tritate finemente la cipolla insieme a mezzo spicchio d’aglio e metteteli a rosolare in padella con 2 o 3 cucchiaiate di olio. Fate attenzione che il soffritto non annerisca e di conseguenza diventi troppo forte.

Aggiungete il riso, mescolate bene e poi versate mezzo bicchiere di vino bianco secco. Fatelo evaporare e poi coprite con brodo caldo.

Aggiungete man mano altro brodo fino a completa cottura del riso. Cinque minuti prima di spegnere, unite una bella manciata di petali di fiori di calendula che conferiranno al risotto un bel colore giallo.

Crisantemi in pastella

Vi occorrono:

  • 3 o 4 crisantemi bianchi o gialli,
  • grappa o rhum,
  • 3 uova,
  • 100gr di zucch
    ero di canna,
  • 200gr di farina 00,
  • ¼ di litro di latte,
  • burro e olio

Preparazione: in una ciotola raccogliete i petali dei crisantemi bianchi e copriteli letteralmente di grappa o di rhum.

Lasciateli in macerazione per circa un’ora. Intanto preparate in un’altra ciotola la pastella nel modo seguente.

Sbattete i tuorli di uova con lo zucchero di canna e unite mescolando, poco alla volta, la farina, alternando con il latte.

Per ultimo, aggiungete gli albumi montati a neve ferma e lasciate riposare per 40 minuti. Strizzate i petali dei crisantemi, uniteli alla pastella, mescolate e poi, a cucchiaiate, versate in padella con burro e olio. Fate dorare dai due lati e servire.

Sorbetto al gelsomino

Ingredienti per 500 g di gelato:

  • 200g di fiori freschi di gelsomino (pari a 200 circa gelsomini),
  • 450 g di acqua,
  • 150 g di zucchero,
  • un pizzico di vaniglia,
  • 2 gocce di limone,
  • 1/2 albume d’uovo
    Preparazione: Raccogliete i fiori di gelsomino al momento della schiusa (ovvero la sera). Lasciate in infusione per 2/3 ore finché l’acqua si sarà aromatizzata, e aggiungete all’acqua di infusione lo zucchero, la vaniglia, le gocce di limone e frullate.

Montate leggermente l’albume con una forchetta e mescolate al preparato. Inserite il tutto nella gelatiera e avviatela. 

Una volta finito il tempo della gelatiera, che verrà consigliato comunque in base alle istruzioni sul macchinario stesso (seguite i tempi del limone), mettetelo in freezer per qualche oretta e poi servite con una decorazione di gelsomini freschi. Consigliamo di assaggiare questo sorbetto con i biscotti all’anice o con briosche.

Tagliatelle al gelsomino con asparagi e mascarpone

Ingredienti per 4 persone:

  • 200 gr di farina 00,
  • 2 uova,
  • un cucchiaio di fiori di gelsomino essiccati al sole (solo i petali) ben tritati,
  • 1 mazzo piccolo di asparagi selvatici,
  • un po’ di scalogno,
  • mezzo bicchiere di vino bianco,
  • brodo vegetale,
  • mascarpone,
  • parmigiano,
  • sale q.b
Può interessarti
Omocisteina: Cos’è e i valori di riferimento

 

Preparazione: Preparate la pasta unendo alla farina il trito di fiori dei gelsomino e le uova. Mescolate fino a che la farina non avrà assorbito le uova. Lavorate l’impasto finchè non sarà liscio, e poi avvolgetelo nella pellicola e lasciatelo riposare mezz’ora.

Lavate gli asparagi e tagliateli a tocchetti. Tritate poco scalogno e fatelo rosolare in poco olio. Unite in padella gli asparagi, bagnate con vino bianco, lasciate evaporare e continuate la cottura aggiungendo un poco di brodo vegetale.

Dopo il tempo richiesto per il riposo, dividete l’impasto in palline che andrete a tirare con la macchina, creando una sfoglia dello spessore desiderato, fina o grossa in base ai gusti. Dopo di che andrete a fare le tagliatelle con l’apposito accessorio.

Cuocete poi le tagliatelle in abbondante acqua salata togliendole al dente, e poi fatele saltare in padella con un po’ di mascarpone, gli asparagi e un po’ di acqua di cottura.

Adagiate poi le tagliatelle cosi condite in una pirofila e spolverizzatele con del parmigiano. Infine mettetele nel forno precedentemente riscaldato al 200° e lasciatele per alcuni minuti finché non vedrete il parmigiano sopra dorare. Ecco a questo punto le potete servire.

Biscotti geranio e yogurt

Ingredienti:

  • Petali di Geranio colorati,
  • 2 vasetti di yogurt a scelta,
  • 3 vasetti di farina (usate quello dello yogurt)
  • 2 vasetti di zucchero,
  • 1/3 di olio d’ oliva
  • ½ bustina di lievito.

Procedimento: Mescolate lo yogurt con l’olio e lo zucchero, unite nel composto farina e lievito, e amalgamate il tutto finché non diventerà liscio e cremoso.

Ora nell’impasto incorporate i petali di geranio e impastate il tutto. Prendete una teglia, mettete della carta da forno e disponete i biscotti della forma desiderata, aiutandovi o con un cucchiaio o con la tasca da dolci.

Infornate il tutto a 160° per 15/20 min, servite poi i biscotti tiepidi spolverizzati con dello zucchero a velo.

Frittata dolce di iris

Ingredienti:

  • 5 o 6 fiori di iris,
  • 3 uova,
  • 100gr di zucchero,
  • 2 cucchiai di zarina 00,
  • un cucchiaio di maraschino,
  • cannella,
  • una noce di burro,
  • marmellata di rose,

Preparazione: prendete i fiori, staccate i petali e tagliuzzateli grossolanamente. Sbattete le uova con lo zucchero, la farina, il Porto, un pizzichino di cannella e uno di sale.

Lasciate riposare la pastella per un’ora dopo avervi incorporato delicatamente i petali di iris.

A questo punto fate sciogliere una noce di burro in una larga padella antiaderente e versate l’impasto.

Procedete come per una normale frittata facendola cuocere da entrambi i lati. Fatela scivolare su un vassoio e spalmatela con un velo di marmellata di rose.

Arrotolatela su se stessa e riponetela in frigo, avvolta in un foglio di alluminio. Prima di servirla, tagliatela a fette e cospargere di zucchero.

Caprini alla lavanda

Ingredienti per 4 persone:

  • 4 caprini a pasta molle,
  • 12 mandorle,
  • 4 steli di lavanda,
  • olio.

Preparazione: tritate grossolanamente le mandorle, mescolatele ai fiori che avrete staccato dagli steli dopo averli lavati e asciugati delicatamente.

Passate ogni formaggino in un filo d’olio e poi nelle mandorle con i fiori, servite con pane integrale leggermente tostato.

 

Dolce alla lavanda

Cosa vi occorre:

  • 175 g di burro dolce fuso,
  • 175 g di zucchero a velo,
  • 3 uova leggermente sbattute,
  • 175 g di farina per dolci,
  • 2 cucchiai da minestra di fiori di lavanda fresca
  • 1/2 cucchiaino da caffè di estratto di vaniglia,
  • 2 cucchiai da minestra di latte,
  • ½ cucchiaino da caffè d’acqua,
  • qualche fiore di lavanda fresca

Preparazione: Preriscaldate il forno a 180 (termostato 6). Ungete leggermente e infarinate uno stampo da ciambella o uno stampo per dolci dal fondo amovibile, di 20 cm di diametro.

Lavorate il burro e lo zucchero fino ad ottenere una consistenza leggera e morbida. Incorporate le uova sbattendo bene finché il composto diventi omogeneo e consistente.

Aggiungete la farina, la lavanda, l’estratto di vaniglia e il latte. Versate il composto nello stampo con l’aiuto di un cucchiaio e cuocete per un’ora in forno.

Lasciate riposare 5 minuti, quindi togliete il dolce dallo stampo su una griglia e lasciate raffreddare. Mescolate lo zucchero a velo e l’acqua fino a ottenere una consistenza liscia e omogenea. Versate sul dolce e decorate con fiori di lavanda fresca.

Pasticcini di lilla’

Cosa vi occorre:

  • 300gr di burro,
  • una manciata di fiori di lillà,
  • 1 cucchiaio di miele,
  • 1 scorzetta d’arancia,
  • 250gr zucchero,
  • 150gr farina 00,
  • 150 gr amido mais,
  • una bustina di lievito,
  • 3 uova,
  • 200gr cioccolato fondente

Preparazione: mescolate 200gr di burro con 150 grammi di zucchero, la farina, l’amido di mais, la bustina di lievito e gli albumi montati a neve ferma.

Imburrate e infarinate una teglia rettangolare e versate l’impasto. Cuocete in forno preriscaldato a 180° per circa 30 minuti. Fate scaldare un dl d’acqua con i fiori di lilla’, il miele, la scorzetta d’arancia e 100 grammi di zucchero.

Sempre mescolando, fatelo consumare di 1/3. Sfornate il dolce e tagliate di quattro centimetri. Bagnateli con lo sciroppo dopo averlo filtrato.

In un tegamino, sciogliete a bagnomaria il cioccolato fondente con 100 grammi di burro, mescolando continuamente. Spegnete e far addensare un po’, poi coprite i dolci con questa glassa e far solidificare. Decorate con fiorellini.

Magnolie per dessert

Ingredienti:

  • petali magnolia pochi,
  • marsala,
  • 3 uova,
  • 100gr. di zucchero,
  • un limone,
  • ¼ li litro di latte,
  • 200gr di farina 00,
  • burro,
  • olio,
  • zucchero a velo.

Preparazione: in una ciotola mettere i petali di fiori di magnolia, perfettamente sani, puliti e asciutti, a macerare coperti di marsala secco.

A parte, in un’altra ciotola, sbattete i tuorli d’uovo con lo zucchero. Unite un cucchiaino di scorza grattugiata di limone.

Lasciate riposare mezz’ora a insaporite, dopodiché aggiungete il latte, la farina, mescolando bene, e gli albumi montati a neve.

Scolate i petali e immergerli, uno alla volta, nella pastella, e poi fateli friggere in burro e olio in una padella antiaderente. Fateli colorire dai due lati, posateli su carta assorbente per eliminare l’unto.

Disponete infine su un vassoio e cospargete con zucchero a velo.

Gnocchi alla malva ricette

Ingredienti:

  • 1kg di patate,
  • 300gr. di foglie tenere di malva e ortiche,
  • 1 uovo,
  • 300gr di farina 00,
  • burro,
  • aglio,
  • 100gr panna da cucina,
  • 100gr di affettato vegetale,
  • ¼ dado,parmigiano

Preparazione: mettete a bollire in abbondante acqua salata le patate e scolatele dopo 40 minuti.

Una volta tiepide, sbucciatele e passatele allo schiacciapatate.

Lessate, in acqua leggermente salata, le foglie tenere di malva e ortiche, poi scolatele, strizzatele e tritatele finemente. Unite alla purea di patate l’uovo, la farina, sale e pepe.

Impastate e preparate gli gnocchi nel modo consueto. A parte, sciogliete in un tegamino una noce di burro con uno spicchio di aglio schiacciato.

Versate la panna, l’affettato vegetale tritato e il dado. Fate cuocere gli gnocchi e scolateli. Conditeli con il sugo e cospargete con petali di fiori rosa di malva e parmigiano a scaglie.

Zuppa di margherite

Ingredienti:

  • 100 g di capolini di margheritine dei prati,
  • 1 porro, 1 grossa patata lessa ridotta in purea,
  • ½ litro di brodo anche di dado,
  • dadini tostati di pane casereccio,
  • olio, sale, pepe.

Preparazione: tritate con la mezzaluna le margheritine, lasciandone da parte una decina intere.

Fatele bollire per una decina di minuti nel brodo. Tritate il porro, stufatelo in poco olio, unitelo alle margheritine con la purea di patate.

Se dovesse essere troppo liquido, stemperate un cucchiaio di farina con poco brodo, e aggiungetelo alla preparazione. Cuocete per una decina di minuti mescolando, servite accompagnando con i dadini di pane.

Bevanda rinfrescante al papavero

Ingredienti:

  • 50 gr di petali di papavero,
  • 750 gr di zucchero,
  • 1/2 litro d’acqua.

Preparazione: lavateli molto delicatamente e nel frattempo fate bollire l’acqua in un pentolino.

Togliete il pentolino dal fuoco e versateci i petali di papavero.

Coprite il pentolino e lasciate in infusione per 6 ore. Filtrate l’infusione con un colino, aggiungete lo zucchero e rimettete la pentola sul fuoco mescolando fino a far sciogliere completamente lo zucchero.

Lasciate raffreddare e travasate in una bottiglia.

Tomini ai pensee

Ingredienti:

  • una manciata di pensee,
  • olio d’oliva,
  • un pugno di pistacchi,
  • alcuni gherigli di noce,
  • una confezione di tomini

Preparazione: ricoprite a filo i pensee con olio extravergine di oliva e lasciate riposare per qualche ora.

Mettetele, dopo averle scolate, nel frullino con i pistacchi e le noci.

Unite solo un poco di pepe perché il sale lo dovrebbero fornire i pistacchi.

Frullate velocemente e poi versate il composto nell’olio delle viole. Mescolate bene. Prendete i tomini freschi, copriteli con la crema, e decorateli con gherigli di noce o pistacchi e con viole del pensiero.

Ricette con i fiori -Frittata di primule

Ingredienti per 4 persone:

  • 5 uova,
  • 4 manciate di primule fiori e foglie ,
  • sale e pepe,
  • uno spicchio di aglio,
  • olio di friggitura

Preparazione: pulite le piante di primule, senza radici ovviamente. Lavate foglie e fiori e tritatele con la mezzaluna insieme allo spicchio di aglio.

Mettete il trito nella padella antiaderente unta di olio e fate appassire il tutto per qualche minuto.

Quando il composto è freddo unitelo, in una terrina, alle uova con un pizzico generoso di sale e pepe, e sbattete il tutto fino ad amalgamare bene.  

Ungete la padella antiaderente, ad olio caldo versate il composto e friggetelo circa 10 minuti per lato.

La frittata si gira con l’aiuto di un coperchio grande quanto la pentola antiaderente.

Riso con i petali di rosa

Cosa vi occorre per un risotto per 6 persone:

  • 400 g di riso per risotti,
  • 2 pugni petali di rose rosse,
  • 1 mazzo di basilico,
  • 1 cipolla,
  • 1 bicchiere vino bianco secco,
  • 1 litro e 1/2 di brodo,
  • olio d’oliva,
  • pepe,
  • 30 g di burro,
  • abbondante parmigiano grattugiato.

Preparazione: Lavate i petali di rose rosse. Tritate la cipolla e fatela soffriggere nell’olio. Aggiungete il riso, tostatelo, e poi aggiungete il vino bianco. Fate evaporare, e portate il riso a cottura aggiungendo il brodo bollente a mestoli.

Intanto frullate il basilico con il parmigiano. Quando il riso è cotto, mantecatelo con il burro, unite il basilico, pepate, aggiungete i petali di rosa e servite rimescolando in tavola.

 

Può interessarti
Come preparare uno smoothie per disintossicare il fegato
Liquore di rose

Ingredienti:

  • 500 g di zucchero,
  • 250 g di petali freschissimi di rosa,
  • mezzo litro d’alcol da liquori a 90°C.

Preparazione: In un vaso pulito, che non abbia residui di odori o profumi, a chiusura ermetica e dalla capacità di due litri, fate uno strato di petali di rosa.

Spolverizzate con lo zucchero e proseguite alternando gli strati fino ad esaurimento degli ingredienti.

Chiudete e lasciate stare al fresco finché lo zucchero si è completamente sciolto. Versatevi allora l’alcol e mezzo litro d’acqua fredda, richiudete e agitate per amalgamare gli ingredienti.

Lasciate riposare per ventiquattro ore, filtrate il liquore con un panno di lino fitto, o carta da filtro, facendolo scendere in bottiglie pulitissime che chiuderete con tappi nuovi, che non conservino nessun odore: il profumo delle rose è delicato ed è facile che si alteri.

Crema di fiori di sambuco

Ingredienti:

  • 1 dl. Sciroppo di fiori di sambuco,
  • 3 dl d’acqua,
  • 1 sacchetto d’agar agar,
  • 100gr di yogurt naturale,
  • 1 dl di panna semigrassa,
  • melissa per decorare.

Preparazione: Fate cuocere dolcemente per ca. 2 minuti lo sciroppo con l’acqua e l’agar-agar.

Unite lo yogurt. Lasciate raffreddare la crema finché inizia a rapprendersi sui bordi.

Montate leggermente la panna e incorporatela alla crema. Versate nei bicchieri e mettete in frigorifero per ca. 2 ore. Prima di servire, decorate con foglioline di melissa.

Ravioli di Tarassaco

Ingredienti per 4 persone:

  • 600 g di foglie tenere di Tarassaco,
  • 300 g di farina,
  • 200 g di ricotta,
  • 4 uova,
  • 130 g di grana grattugiato,
  • 3 cucchiai di olio,
  • 40 g di burro,
  • cannella,
  • sale, pepe

Preparazione: pulite e sbollentate il Tarassaco in acqua salata. Scolatelo, tagliatelo a striscioline e passatelo in padella per qualche minuto con un poco di olio.

Quando si sarà raffreddato, mettetelo nella terrina insieme alla ricotta, a 100 g di grana e a 1 uovo.

Mescolate e aggiungete un poco di cannella, una manciata di pepe, e un pizzico di sale.

Preparate una sfoglia piuttosto sottile con la farina e le uova, ricordando di tenere a parte un poco di albume.

Tagliare la sfoglia in quadrati di circa 5 cm e mettete nel centro una cucchiaiata di ripieno. Spennellate i bordi con l’albume e richiudere a triangolo premendo sui lati.

Cuocete in acqua salata per 7 minuti circa. Condire con burro e grana.

Biscotti con fiori di tarassaco

Ingredienti per 15 biscotti circa:

  • 100 gr farina 00,
  • 50 gr fiocchi d’avena,
  • 60 ml di olio di semi di girasole,
  • 75 gr di miele (fluido),
  • 1 uova,
  • mezzo cucchiaino di estratto naturale liquido di vaniglia,
  • 10 fiori circa di tarassaco ben lavati

Preparazione: sciacquate i fiori e asciugateli pian piano tamponandoli delicatamente con uno strofinaccio. Dopo di che disponeteli ad asciugare su un panno pulito.

Nel frattempo miscelate farina e fiocchi d’avena e tenete da parte. In una ciotola sbattete brevemente l’olio con il miele e le uova, unite l’estratto di vaniglia e poi iniziate ad unire i petali dei fiori. Unite solo i petali, eliminando mano a mano la parte verde, e miscelate nell’impasto.

Per finire, unite l’impasto della farina con i fiocchi d’avena e mescolate bene. L’impasto deve essere morbido ma non eccessivamente per dividere poi con il cucchiaio le parti per fare i biscotti.

Accendete il forno a 190° .Ora preparate la vostra teglia ricoperta di carta da forno e dividere i biscotti utilizzando un cucchiaio. Riempitelo ben colmo e mettete i vari bocconcini nella teglia avendo premura di tenerli ben distanziati, in quanto in cottura tendono ad allargarsi.

Cuoceteli nel forno precedentemente riscaldato per 10/15 min circa in base alla grandezza. Nel momento in cui iniziate a vedere il bordo dorato i vostri biscotti sono pronti. Tirateli fuori dal forno e disponeteli in una gratella o piatto e fateli raffreddare.

Frittura di tulipani

Ingredienti:

  • 200gr fi farina 00,
  • 2 uova,
  • sale,
  • ½ bicchiere di birra chiara,
  • prezzemolo,
  • parmigiano grattugiato,
  • 24 petali di tulipano,
  • burro,
  • olio,
  • pepe

Preparazione: in una ciotola mettere la farina, unite i tuorli d’uovo e un pizzico di sale.

Unite a filo la birra chiara e mescolate meticolosamente per eliminare ogni grumo con un cucchiaio di legno.

Aggiungete un trito finissimo di prezzemolo e un pò di parmigiano grattugiato. Lasciate riposare la pastella per un paio d’ore.

Montate a neve a neve ferma i due albumi, salateli leggermente e incorporateli alla pastella delicatamente.

Immergetevi i petali dei tulipani e metteteli a friggere in una padella antiaderente, con burro e olio. Scolateli sopra la carta assorbente e trasferiteli sul piatto da portata cosparsi di pepe macinato al momento.

Legumi con le viole

Ingredienti:

  • 150gr di ceci,
  • 150 gr di fagioli bianchi secchi,
  • olio extra vergine,
  • limone,
  • sale, pepe,
  • uno scalogno,
  • una manciata di viole.

Preparazione: mettete a bagno per una notte, separatamene, i ceci e i fagioli bianchi secchi.

Il mattino seguente, scolateli eliminando quelli che sono rimasti a galla e metteteli poi insieme in una pentola con abbondante acqua leggermente salata.

Fateli cuocere a fuoco medio, coperti, finché saranno teneri.

Scolateli bene e fateli raffreddare. Metteteli in una terrina, condite con olio extra vergine d’oliva, succo di limone, sale e abbondante pepe.

Mescolate bene, unite lo scalogno tagliato ad anelli sottilissimi, qualche pezzetto di scorza di limone e mescolate nuovamente.

Infine, al momento di servire, decorate con corolle di violette ben lavate.

Gelato di violette

Ingredienti:

  • 15gr di violette,
  • 4 foglie tenere di violetta,
  • 200gr. di panna fresca,
  • 2 uova,
  • 70gr di zucchero

Preparazione: in una ciotola mettete le violette e le foglie tagliate a striscioline. Versatevi sopra 150 grammi di acqua bollente e lasciate macerare per un’ora. Poi colate e strizzate.

Montate la panna fresca, battete i tuorli d’uova con lo zucchero e montate a neve ben ferma gli albumi.

Stemperate la panna con l’infuso di violette e aggiungete prima i tuorli e poi gli albumi. Mescolate delicatamente e poi distribuite la crema in coppette individuali.

Riponetele nel freezer per un paio d’ore a consolidare. Al momento di servire, decorate ciascuna coppetta con alcuni fiorellini freschi.

Fiori di zucca super

Ingredienti:

  • 12 fiori di zucca,
  • 2 funghi porcini freschi,
  • 12 fettine piccole di fontina,
  • 1 uovo,
  • un po’ di pane grattugiato.
    Preparazione: pulite delicatamente i fiori di zucca privandoli del pistillo. Pulite con un panno umido i funghi porcini e tagliateli a fettine di circa mezzo centimetro.

Tagliate a fettine dello stesso spessore la fontina dolce. Arrotolate con un pezzo di fungo sovrapposto ad un pezzo di fontina.

Infilate questo involtino dentro ad un fiore di zucca. Fate altrettanto con tutti i fiori e richiudeteli con delicatezza.

Passate ogni fagottino nell’uovo sbattuto con un po’ di sale e di pepe e poi passateli nel pan grattato. Fateli friggere in olio e burro e portateli subito in tavola, caldi e croccanti.

 

Può interessarti
Ecco perché lo sharing degli scooter elettrici sta funzionando a Roma

Source: www.ambientebio.it

Commenti