Il WebBlog di ...

iPhone 5G solo nel 2020

iPhone 5G solo nel 2020
6 novembre 2018

Apple lavora al suo iPhone 5G in collaborazione con Intel ma alcuni problemi durante la fase di sviluppo potrebbero spingerla a cercare un nuovo fornitore per i modem

Il 5G dovrebbe debuttare ufficialmente nel 2020 ma i produttori di smartphone e diversi tra i maggiori provider spingono affinché il nuovo standard venga lanciato sul mercato consumer con largo anticipo. Tutte le grandi aziende del settore della telefonia mobile si stanno impegnando per realizzare dispositivi in grado di supportarlo e tra queste ovviamente non poteva mancare Apple. Stando a quanto riferisce Fast Company, la Mela ha ricevuto l’anno scorso dalla FCC, l’ente federale statunitense per le telecomunicazioni, il via libera per sperimentare il 5G sui propri terminali e oggi lo sviluppo di questa soluzione avrebbe raggiunto una fase decisamente avanzata. Il primo iPhone 5G dovrebbe quindi arrivare al massimo entro il 2020. Tutto dipenderà dai rapporti tra il colosso di Cupertino e Intel.

Apple sta lavorando con il produttore di chip per l’integrazione sui melafonini del modem 8161 in grado di captare la banda 5G, che inizialmente dovrebbe garantire un minimo di 100 Mbps in download e 50 Mbps in upload. Fast Company riferisce però di alcuni dissapori tra le due aziende legate alla soluzione utilizzata sui primi prototipi di smartphone con supporto al nuovo standard. Il modem 8160 di Intel pare non sia stato in grado di gestire al meglio la dispersione di calore durante la connessione alla rete causando un picco di temperatura potenzialmente catastrofico. Apple non può certo permettersi di fare la stessa fine di Samsung, costretta a ritirare il suo Galaxy Note 8 per alcuni problemi con la batteria, e per questo avrebbe già un piano B. La Mela starebbe infatti trattando anche con MediaTek per la fornitura di modem 5G ma si continua a parlare anche di Qualcomm nonostante i dissapori con il colosso di Cupertino siano sfociati in pesanti accuse da parte del produttore di chip.

Può interessarti
Caso WikiLeaks: un attacco può essere neutralizzato prima che provochi un danno

Source: Data Manager Online.

Commenti