Il WebBlog di ...

Questo è un post “Punto Nave”!

Questo è un post “Punto Nave”!
9 aprile 2019

Questo è un post “Punto Nave”!

(A cura di Murizio Sarlo)

– Maurizio Sarlo –

Attenzione attenzione…
Questo è un post “Punto Nave”!
Va letto attentamente e, mi auguro, anche discusso nei “Salotti di Aprile…
(Dal Libretto di MauS)!

Sebbene il “capo Bimbo-Minchia dei detrattori” (che si maschera dietro il falso nome di Maurizio Bicio; sicuramente anche ben pagato da qualche lobby di cui stiamo sulle tracce…) sparla a sproposito della CRIPTOVALUTA che si è avvicinata a COEMM & CLEMM, e con la quale si stretta una precisa collaborazione; sebbene questo suddetto “Bimbo-Michia”, ed i tanti altri ostacoli di una reale realtà drammatica, evidente a tutti, in cui ci sono immersi milioni di Italiani (vedi il caso dei bambini con una nutrizione diversa a Scuola solo perché poveri), con questo post intendo fare un preciso e complessivo “Punto Nave” sulla nostra situazione generale!

Il COEMM e anche il PVU stiamo andando avanti con il pensiero rivolto alla nostra buona meta: vogliamo il “Paradiso in Terra”. Per tutti, e sappiamo di poter indicare la vera “ via” per riuscire a raggiungere questo obiettivo molto presto!

Tutto ciò, lo stiamo promuovendo, da oltre tre anni, mentre il “politichese” fa le solite roboanti ma impossibili promesse per l’elezione elettorale di turno (per un motivo o per l’altro ce né sempre, in Italia, una ogni anno), nel mentre, le famiglie si ritrovano sempre più massacrate dalla crisi che avanza, producendo mancanza di “buone prospettive per il
futuro”.

Fin dagli anni 2000, almeno 30 milioni di Italiani sono sempre più immersi in una crisi che genera nuove povertà, le quali non colpiscono più solo agli strati sociali più bassi, bensì, e sempre di più, anche il Ceto Medio!

Quel’è il rimedio?

Una maggioranza di Italiani, adesso, pensa che la soluzione sia quella di votare la Lega (senza il Nord!) di Salvini? Mah!
Con gli attuali loro programmi, rivolti alla “pancia egoica del Popolo”, credo proprio che questa ipotesi sia persa in partenza! Un altro anno passato così come hanno fatto passare questo ed anche Salvini farà la fine di “io-io-Di Maio”!

Figuriamoci poi, cosa si dovrebbe pensare dei soliti inconcludenti che siedono in Parlamento da 40 anni, sotto le spoglie di sigle che si sono divise il potere degli ultimi 30, portandoci nel baratro attuale (Forze Italie; Sorelle d’Italie; Piddi ed altri soggetti del genere). Possiamo credere che basti cambiare qualche nome, al comando delle loro sigle, per poter cambiare i drammi provocati dalle loro scellerate politiche che, sempre più, si abbattono sulla maggioranza degli Italiani?

No, a mio avviso, il rimedio al baratro che la realtà ci evidenzia, è proprio
il programma del PVU (ad iniziare dalla moneta parallela emessa a credito e a tutte le altre riforme, oramai presenti in tanti miei post).

Se non vorranno ascoltare la “voce del PVU” e invitarci a spiegar loro come si risolvono tutti i problemi, avremo sempre più spazi per fare in modo che, alle prossime elezioni politiche italiane, il PVU vada in Parlamento “da solo”, al posto di tutti gli inconcludenti visti fino ad oggi!

Può interessarti
Eppur continuano a votarli ....

Infatti, o qualcuno di loro cambia e ci chiede di poter organizzare dei tavoli programmatici, oppure il PVU continuerà nella sua azione di pungolo e di saggia alternativa! Tutto ciò, nel mentre avanzano tecnologie sempre più rapide a portare ad azzerare l’offerta schiavistica di lavoro, la quale sarà agevolmente sostituita dai Robot!

Noi, ripeto, come COEMM, possiamo continuare a fare ciò che facciamo, senza se e senza ma! Per ora, con risorse ancora limitatissime! E lo facciamo in forza dell’Articolo 2 della Costituzione Italiana.
Ancora di più, da novembre scorso, io lo faccio anche d Segretario Politico del PVU; peraltro, sempre più convinto di convincere!

Anche di convincere gli Investitori Internazionali che iniziano a comprendere le straordinarie potenzialità etiche ed emotive degli aderenti alla Rete CLEMM (una rete autonoma in tutto).

Andiamo avanti (COEMM e PVU, pur se da soggetti giuridici totalmente autonomi) mietendo consensi ad ogni nostra conferenza; come avvenuto ieri con le oltre 1000 Persone presenti a Torino.

Eppure, malgrado, dal primo giorno, chiediamo come contributo UN SOLO EURO AL MESE (riflettiamoci: da quattro anni, al COEMM, giunge solo UN euro al mese, dai vari aderenti che liberamente accettano di inviarlo. Non abbiamo mai chiesto di più! Tutto aumenta, noi siamo rimasti allo stesso EURO da quattro anni in qua)! Eppure, ne abbiamo evidenziate tante di iniziative, promosse grazie a quel libero EURO!

Come COEMM, vogliamo rimanere coerenti con quello che abbiamo chiesto fin dal primo giorno: un solo euro al mese a testa, per convincere gli Investitori di poter diventare TUTTI VALORE ASSOLUTO DI ESEMPIO PILOTA malgrado una somma così esigua e quasi insignificante!

Un EURO, però, che solo un 30% dei circa 100.000 aderenti hanno sempre concesso. Ma questa è sempre stata la stessa scommessa etica: partire dal principio che con una formula di libera adesione e di insignificante valore economico, si potesse fare la differenza sostanziale nella società Italiana. Secondo noi, questo euro non costa nulla a nessuno, ma se utilizzato come lo utilizza il COEMM “fa bene a tutti” (e non solo ai tanti che mensilmente ricevono una modesta donazione per poter far fronte a chiusura di bollette o prime necessità).

Avendo contro “un sistema totalmente corrotto”, ma per colpa di ignoranze ed egoismi della maggioranza della Popolazione, serve ripetere giorno dopo giorno, quello che abbiamo sempre detto fin dal primo salotto solidale: “bisogna convincere, democraticamente e saggiamente, gli Investitori Internazionali ad investire sul valore degli Aderenti alla Rete CLEMM, quale immensa risorsa di esempio pilota, volta a spingere la Politica Parlamentare a poter cambiare l’attuale paradigma capitalistico”!

Può interessarti
Presentazione alla Stampa del progetto COEMM - 15 Novembre 2016

Oltre aL COEMM ed ai migliori CLEMM, ora c’è però in campo anche il PVU! E, come PVU, stiamo creando le basi per formare DELEGATI che possiamo far entrare in tutte le sedi delle Istituzioni e delle Associazioni di Categoria, per chiedere di poter fare dei tavoli di discussione democratica!

Attraverso i suddetti “tavoli programmatici” spiegare quindi, a chiunque, i veri motivi delle cicliche crisi e le soluzioni di cambio di paradigma e di Nuovo Umanesimo che Noi siamo convinti di poter affrontare ed avviare.

Nel frattempo che si materializzino i presupposti di sopra descritti, l’unica nostra valida possibilità è di proseguire nell’obiettivo originario: Passare Parola di Persona in Persona.

La promozione che stiamo effettuando sulla CRIPTOVALUTA è un primo grande passo; ieri, dal palco di Torino, gli amici dei CLEMM Regione Piemonte hanno fatto sentire la voce del Partner della società che lancia tale Cripto: a tutti gli Aderenti ai CLEMM, iscrittisi a suo tempo alla Piattaforma Italia sei Top (buoni e cattivi) si stanno inviando delle email per invitarli a seguire i passaggi che li porterà ad ottenere – GRATUITAMENTE – 100 Token (ovvero dei 100 Buoni Acquisto del valore di UN Euro per ogni Token) da spendere nel grande Market già presente (sia via web che fisicamente in molte Città).

Entro il prossimo 23 aprile, più iscritti dei CLEMM acquisiranno e spenderanno tali Token e più la Società COINSHARE (Partner esterno del COEMM) si impegna a garantirne di altri verso la RETE degli Aderenti ai CLEMM!

Ma le buone sorprese di questa avventura, parallela al nostro MCS, non finiranno con i soli 100 Token. Chi ci segue vedrà sempre più vantaggi! Vantaggi che faranno comprendere la nostra saggezza, la nostra positiva creatività e l’intransigenza etica del nostro agire!

Tutto ciò in attesa di terminare la fare della formazione e convincere definitivamente i nostri Partner esterni (ed altri ulteriori Investitori) a “puntare sulla Rete Clemm” per erogare il nostro MCS e diverse altre soluzioni vincenti e di esempio pilota!

Con questo post vediamo anche di rispondere a quegli Aderenti ai CLEMM che, spaventati da un post fatto girare “ad arte”, ci chiedono di specificare meglio sugli allarmismi di certi “Bimbi-Michia”.

In premessa c’è da dire che, l’accordo di lancio del COINSHARE punta a far diventare questa moneta complementare, la prima espressione Legale di scambio di prodotti e servizi fra diversi soggetti, in Italia e nel Mondo! Abbiamo detto a tutti e continueremo a ribadirlo ovunque: la moneta (elettronica o fisica) dovrebbe essere emessa esclusivamente dallo Stato. E a credito per infrastrutture e servizi strategici! Ma fino a quando gli Italiani non vorranno deciderebdemocraticamente in tal senso, allora noi ci dobbiamo adeguare alle attuali Leggi e “giocare” al meglio di tale riconosciuta attualità.

Il “bimbo-minchia” del detrattore “Bicio” parla di presunte pericolosità varie, e quindi rispondiamo:
1. La piattaforma coinmarket.network già esiste (COIN SHARE ha speso milioni di euro ed è già ben visibile per chi si registra ad essa)!

2. Nessuno sta “comprando” Token (come scrive il Bimbo-Michia Bicio) ma gli si REGALA dei VOUCHER (Buoni Acquisto elettronici, simili a gettoni) che permettono acquisti reali e/o scambi con altre CRIPTOVALUTE!

Può interessarti
Chiarimenti per la Formazione!

3. COINSHARE non ha una sua BLOCKCHAIN ma è su quella di ETHEREUM – la più importante al MONDO dopo quella dei BITCOIN -!

4. NESSUNO DEL COEMM E DI COIN SHARE STA INVITANDO NESSUNO A COMPRARE TOKEN

Ecco, per i tanti “BimbiMichia” di questa Italia sempre più sgangherata, abbiamo risposto come sopra. Questi esseri immondi, invece che sparare minchiate su chi cerca di fare qualcosa di valido e positivo, si vadano a guardare i drammi che toccano oramai 30 milioni di Italiani e ci indichino cosa stanno proponendo loro, invece di cercare di distruggere quello che stiamo proponendo noi!

Ovviamente, in questo “Punto Nave”, non mi rivolgo certo ai pochi “BimbiMinchia”.

Il mio pensiero è rivolto ai tanti Italiani che capiscono che ho solo ragione e si convincano a passare parola prima che sia troppo tardi per tutti!
Serve unirsi sulle proposte concrete! Noi, pur senza mezzi e strumenti, ne abbiamo già evidenziate tante!
Capiamolo! E sosteniamolo!
Un euro al mese, nelle nostre mani sagge e giuste, è come il “sasso nella fionda di David”: serve ad abbattere i tabù ed a convincere gli onesti che si è entrati nell’era del “Tempo Compiuto”; un’era dove gli Esseri Umani non debbano vivere come animali per potersi nutrire e vivere sereni le loro giornate nella Comunità/Stato.

Oggi, si deve e si può!

PVU, pensaci tu!

https://www.repubblica.it/cronaca/2019/04/08/news/verona_genitori_poveri_non_pagano_la_mensa_e_alla_bimba_danno_solo_tonno_e_cracker-223542097/?fbclid=IwAR3ID_NVdaHP_wzmrJHyOGpUaeqyQNt1LKN1TRYbbDq-isB2yG3_jw0s5E4

Maurizio Sarlo
Segretario Politico del PVU

Partito Valore Umano

Commenti