Il WebBlog di ...

#salottoculturale – tema del mese di Maggio 2018

#salottoculturale – tema del mese di Maggio 2018
15 maggio 2018

Noi siamo un mondo che cresce …

(A cura di Maura Luperto)

Tutti siamo esseri unici e possiamo far emergere la parte migliore di noi, possiamo potenziare le nostre caratteristiche che ci rendono esseri speciali. Però raramente riusciamo ad esprimere al meglio le nostre qualità. Alterniamo momenti di ottimismo circa le nostre possibilità di evolvere a periodi di sfiducia circa la nostra capacità di cambiamento.
Ci rendiamo conto che abbiamo davanti un cammino di trasformazione ma cambiare ci sembra difficile e forse impossibile così a volte ci arrendiamo.
In realtà senza rendercene conto noi cambiamo tutti i giorni, è un processo molto lento ma se riuscissimo ad assecondarlo esprimeremmo il meglio di noi. Abbiamo però bisogno di un obiettivo. Un proverbio cinese recita: -Fissa il timone in una direzione, mantieni sempre la stessa rotta e prima o poi arriverai a destinazione- Se abbiamo costanza arriviamo ad essere ciò che abbiamo deciso nonostante gli ostacoli. Il problema è la scelta della direzione.
Noi viviamo in quella che spesso viene definita una “società liquida”, senza certezze, senza modelli validi per tutti, senza strategie universali che ci indichino con sicurezza cosa fare di noi stessi.
Pertanto siamo costretti a cercarci da soli le strategie di cambiamento. In questo caso se riusciamo a capire ciò che siamo allora capiremo ciò che siamo destinati a diventare. Noi non siamo solo il nostro corpo e la nostra pelle non delimita la fine di ciò che siamo.
Non siamo un semplice contenitore biologico e psicologico, se ci percepiamo come tale sentiremo sempre la mancanza di qualcosa. Non siamo nemmeno quella cosa da fare crescere, migliorare secondo le aspettative degli altri.
  • Noi siamo una rete di invisibili legami che partono dal nostro cuore e ci collegano con tutto ciò che amiamo.
  • Noi siamo ciò che amiamo. Siamo parte del tutto: parenti, amici, sconosciuti, animali, piante, musica, odori, le spiagge, i boschi, le città. Noi stessi e la cura che ci prendiamo di noi.
  • Noi siamo tutto ciò che “CI STA A CUORE”. E se cresce la nostra capacità di amare, diventiamo tutto il MONDO, diventiamo la migliore versione di noi stessi. Il processo lento con cui i legami del nostro cuore si allacciano al mondo fino ad abbracciarlo tutto.
  • NOI SIAMO UN MONDO CHE PUÒ DIVENTARE IL MONDO.
Può interessarti
“Conversazione civile – L’importanza di conoscere, per prendere consapevolezza”

Maura Luperto
Presidente COEMM INT’L

Noi siamo, anche, un Mondo che fa difficoltà a far crescere i propri simili… ? Si, ma chi la dura la vince!

(A cura di Maurizio Sarlo)

Sono in molti (e lo si comprende bene) che sono in ansia per avere visibilità di quei Partner esterni che abbiamo indicato e che decidono di fornirci il know how necessario a fare anche “l’ultimo miglio”, al fine di dare sostanza epocale al Progetto COEMM; ovvero, quel know how che ci permette una corretta modalità per caricare la Carta Servizi, promuovere anche noi una cripto valuta a vantaggio della idea di moneta complementare (come esempio pilota a credito e non a debito) e superare gli innumerevoli ostacoli del caso, legati alle burocrazie delle Leggi Italiane, nonché internazionali.
Il primo di questi Fornitori di servizio, che decide sia giunto il momento di uscire allo scoperto, è la Tonini Finance Ltd. Ci stiamo lavorando da oltre un anno e mezzo. Con tale importantissimo Fornitore, da oggi, inizia un percorso strutturale definitivo, attraverso il quale andremo a:
  1. dare visibilità della piattaforma ove gli aderenti ai CLEMM potranno leggere il regolamento, approvarlo e registrare i loro dati, per ricevere il supporto plastificato della Carta Servizi/Quid. Tale momento sarà possibile il 30 maggio prossimo. In quella data faremo una trasmissione televisiva ad ok per spiegarlo meglio. Poi faremo post e conferenze attraverso i quali precisare ogni passaggio. A 36 mesi precisi dal 30 maggio 2015, quando è partito il primo salotto solidale. A dirla tutta pensavano di poterlo fare anche nei primi giorni di maggio, ma ciò non è stato possibile per tanti piccoli ma importanti dettagli.
  2. Nel frattempo della suddetta presentazione ufficiale del 30 maggio prossimo, effettueremo (entro metà maggio pro) un webinar con i 20 Referenti Regionali.
  3. A seguire il 30 maggio prossimo, nel mentre la Carta Servizi giunge a domicilio, è prevista poi una serie di incontri interregionali ove radunare Referenti Regionali, Provinciali, Comunali, Capitani e P.O, sia Classici che Dedicati, ove si effettueranno delle mirate formazioni finalizzate ad aiutarci a trovare quanti più Punti Vendita possibili ( ma di qualità) e a comprendere la creazione di “due conti correnti on line” per ciascun aderente. Uno sarà dedicato agli Aderenti Allineati (poi caricato dei 1500 Punti/Euro) e l’altro ai non allineati (che potranno caricare le loro Carte Servizi con denari loro, ma non avranno i 1500 Punti/Euro).
Ci auguriamo siano in molti a comprendere la Unicità di quel che stiamo promuovendo, sia buoni che più irascibili, anche se, a prescindere, questo Progetto COEMM continua imperterrito il suo buon cammino.
L’obiettivo principale del nostro agire è comunque sempre quello di contribuire a “svegliare” le coscienze di quell’1% della Popolazione Italiana la quale – come esempio pilota – convinca il restante 99% a promuovere equilibrio fra i costi e i benefici di una Comunità. Nella modernità attuale tutto questo è secondo noi possibilissimo.
Che megalomania (borbotterà qualcuno); che utopia (rifletterà qualche altro); che bello (farà uscire dal cuore chi è in grado di amare).
La domanda da porsi è invece questa: gli Esseri Umani sono quella sorta di materiale che si rifà più al minerale, al vegetale, all’animale o, forse, visto che siamo per oltre il 60% formati d’acqua e quindi energia, dovrebbero guardare più realmente a tutto ciò che chiamiamo Trascendente?
Molti testi sacri, scritture di scienziati della teoria dei quanti ci esortano a riflettere ed a interrogarci su quello che intendiamo fare nel tempo delle infinite tecnologie e degli infiniti saperi (o degli infiniti Mondi, per dirla alla Giordano Bruno).
L’umanità sarà ancorata alle “paure” ancora per molto tempo, oppure saprà fare uno scatto evolutivo, al pari con quello di tanti esempi che Noi del Progetto COEMM abbiano portato ad evidenziare dai vari palchi delle tale conferenze?
Mi riferisco a quella energia che permette di poter ridare la possibilità di vedere a chi non ha la vista. O di assimilare per sempre, un libro di 500 pagine, in un paio d’ore, grazie alla tecnica della Video Lettura Tridimensionale.
Per giungere ad un vero 1% della Popolazione Italiana – secondo quanto mi hanno insegnato – servono un buon mix di azioni combinate, dimostrando quanto ottime filosofie possano diventare materia evidente e,quindi, palpabile a ogni scettico.
Di pura filosofia ne abbiamo evidenziata un bel po’: 1. quali siano i veri problemi che generano crisi e povertà 2. che le suddette crisi e povertà nascono da una paradigma economico e finanziario che non tiene conto della socialità e del relativo evolversi Umano.
Ma abbiamo anche portato ad evidenziare tante buone azioni.
Malgrado l’epocale esempio pilota della nostra Carta Servizi, il nostro vuole essere solo un umile e determinato esempio pilota: soggetti privati che vogliono indicare, ai delegati della politica, come si deve fare per portare equilibrio fra i costi e i benefici della Collettività.
Un esempio che, dopo l’erogazione dei punti/euro, porterà ad evidenziare anche l’avvio della nostra “moneta complementare” (anche come criptovauta. Ma sempre a credito e non a debito; e soprattutto non di tipo speculativo).
Un’azione da soggetti privati, etici ed altruisti, che potrà soddisfare, massimo, un milione di Persone, sapientemente distribuite in tutti i Comuni d’Italia. Partendo da quegli Aderenti ai CLEMM già “allineati” al grande valore del Progetto COEMM.
Un’azione che è stata tutt’altro che facile e che altri ostacoli potrebbe ancora presentare.
E: Vuoi vedere che un “Davide” – malgrado tutto – riuscirà ancora a battere (il povero) “Golia”?
Chi vivrà vedrà. Presto!
Maurizio Sarlo
Segretario Generale COEMM INT’L Mondo Migliore
Può interessarti
La sindaca M5S che accusa Virginia Raggi di non essere andata alle riunioni sul lago di Bracciano

Commenti