Il WebBlog di ...

Scenari 2019

Scenari 2019
18 dicembre 2018

Scenari 2019:
Pessimismo o ottimismo?


 

(A cura di Murizio Sarlo)

Chi ha il coraggio di seguire il Progetto COEMM (ma io non vedo alcun rischio) propende per la seconda ipotesi!
E lotta – senza alcun rischio – per contribuire alla creazione di un Nuovo Umanesimo.

Un’era, quella del nostro Nuovo Umanesimo, ove l’etica (la migliore; quella dei più grandi filosofi) entri stabilmente nell’economia, e non viceversa!

Un’era ove l’Italianità più saggia e creativa riesca a proporre un programma sociale che riformi ogni comparto, fino a renderlo esempio pilota per tutto il resto del Mondo.

Chi pensa che quanto sopra sia un “rischio pesante”, si fermi un attimo a pensare quanto sia invece davvero rischioso e pesante scoprire quanto segue:
1. Che 18 milioni di Italiani sono sotto la soglia di povertà
2. Che altri 20 milioni ci entreranno entro i prossimi 10 anni; sostituiti, sempre più, da robot sempre più efficienti (e, magari, in grado di “difendere” i più potenti e le loro teorie)
3. Che fra i 20 milioni di benestanti Italiani, la maggior parte di essi, a breve, si troverà nella condizione di dover fronteggiare una povertà generalizzata, foriera di inevitabili e drammatiche guerre intestine (basta andare a rivedere i corsi e i ricorsi della Storia).
È questo che le Persone vogliono? Io no. E, non solo non mi arrendo, ma arriverò presto a dimostrare quanto sia possibile il cambio di paradigma!
Contro ogni pregiudizio!

Oggi ne sono sempre più consapevole, perché il Progetto ed il programma COEMM (ora anche del Partito Valore Umano), uniti a tutti gli Aderenti Allineati dei vari CLEMM d’Italia, stiamo diventando l’Uno che cambia il Novantanove!

Può interessarti
26 gennaio 2017 - Allinea Tour di Bologna - Intervista a Maurizio Sarlo

Per farlo fino in fondo,dobbiamo ultimare “l’ultimo passaggio” per il goal partita! Servono intelligenza, esperienza e credo per non sbagliare il suddetto “goal” e lasciare la vittoria a chi non la merita! “L’ultimo passaggio” di cui sopra è, per noi, la consapevolezza che si debbano convincere i vertici politici della utilità delle nostre proposte: ad iniziare dalle riforme della scuola, del lavoro, dell’agricoltura e, soprattutto, della emissione a credito verso tutte le infrastrutture e tutti i servizi strategici del Paese. Compreso il Diritto di Dignità: per tutti gli Italiani che hanno compiuto 18 anni.

Per tale cambiamento serve introdurre politiche monetarie sovrane, introducendo una Moneta Parallela a quella convenzionale e sancita dalle regole europee e internazionali (fino a quando non si riuscirà a convincere democraticamente la maggioranza degli Italiani, quelle vigenti sono le uniche Regole).

Teoremi difficili da spiegare a chi si mantiene nell’ignoranza politica e, magari, lo si riscopre a far l’ipocrita intendendo risolvere i drammi con la bacchetta magica: Persone, che non intendono fermarsi a ragionare su tali temi fondamentali, come invece stanno facendo i tanti che seguono il Progetto COEMM; Persone che pensano di poter risolvere i tanti drammi NON andando a votare o votando programmi ipocriti e sconclusionati (come avviene in Italia da 40 anni).

Il Progetto COEMM, gli Aderenti ai CLEMM e il programma PVU stanno dettando e promuovendo nuove teorie vincenti. Sempre più, tali teorie diventeranno realtà incontrovertibili e di lampante esempio pilota!

Fra i drammi che si prospettano all’orizzonte, per l’anno 2019 e successivi, io rimango ottimista. Lo sono, perché vedo chiaro uno scenario: quello del Mondo Migliore promosso da COEMM, CLEMM e, ora, anche PVU!

Malgrado tanti drammi, che fanno male ad ogni buon cuore, forte delle mie convinzioni, auguro una settimana di saggia serenità e consapevole ottimistico impegno.

Può interessarti
Il nostro portavoce PVU, prof Antonino Galloni è sempre più ambito ed invitato

Grazie COEMM e CLEMM.

E grazie PVU, oggi, ci sei tu!

https://www.economiaspiegatafacile.it/2018/12/10/nino-galloni-tra-le-mie-previsioni-una-spaventosa-crisi-nel-2019/?fbclid=IwAR3dc2VHDuzA2IbjAisNz1D-o23irkEc5PQTDViT-C2UQpQP8TtoUAo-DWM

Commenti