Il WebBlog di ...

Intervista del Presidente Conte al Tg1

5 luglio 2019

Intervista del Presidente Conte al Tg1

Palazzo Chigi, 03/07/2019 – Il Presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, viene intervistato da Andrea Bovio del Tg1. http://www.governo.it/it/articolo/int…
  • Presidente Conte, la procedura di infrazione da parte dell’Europa è stata evitata con l’assestamento di bilancio, che cosa comporta tutto questo per il nostro Paese?

È un grande risultato per l’Italia, che ha avuto il riconoscimento che merita, questo dimostra anche la serietà, la credibilità del nostro Paese e la responsabilità di noi governanti. La nostra economia è solida, lo spread cala, i nostri conti sono in ordine, ci sono tutti i presupposti per proseguire con fiducia nel tutelare e realizzare l’interesse dei cittadini italiani.

  • Nomine europee, che ruolo ha giocato l’Italia? Qualcuno dice che siamo stati marginali.

L’Italia ha giocato un ruolo di rilievo perché ha fermato un patto che era stato già preconfezionato “prendere o lasciare”. A quel punto, saltato il patto, abbiamo avuto invece la possibilità di partecipare alla decisione finale e di portare a casa un portafoglio di rilievo economico, potremo in questo modo entrare nel cuore dell’economia europea e contribuire a cambiare le regole e in più abbiamo la prospettiva di avere un posto nel board della Banca Centrale Europea.

  • Tra poco ci sarà la manovra economica, la cifra da reperire si annuncia rilevante, ci saranno i fondi per fare la flat tax?

Ci stiamo già lavorando, siamo già a lavoro, vogliamo fare la flat tax, stiamo facendo una manovra economica ovviamente avvantaggiandoci con i tempi, quello che posso dire è che siamo molto desiderosi di realizzare un’ampia riforma fiscale, soprattutto una riforma che consentirà di alleggerire il peso fiscale a beneficio delle famiglie italiane, delle imprese italiane e nello stesso tempo vogliamo che l’obiettivo sarà che paghino tutti ma paghino meno, quindi dovremo contemporaneamente anche realizzare e completare un piano che costringa tutti gli evasori a rientrare in chiaro.

  • Presidente, sulla nomina del nuovo Ministro per gli Affari Europei a che punto siamo, quando ci sarà un nome?

Guardi, io avevo detto che dovevamo prima completare la procedura di infrazione, l’abbiamo completata quindi i tempi sono maturi, possiamo procedere speditamente, posso procedere alla nomina del Ministro per gli Affari Europei, mi consulterò subito con i Vice Presidenti e i leader delle due forze di maggioranza.

Fonte: Palazzo Chigi– link Video youtube

Commenti