Il WebBlog di ...

Olanda, Senato russo: ossigeno per Merkel ma problemi rimangono

Olanda, Senato russo: ossigeno per Merkel ma problemi rimangono
17 marzo 2017

olanda

Le elezioni parlamentari in Olanda – dove secondo i risultati non ancora definitivi, ha vinto il liberale di destra e primo ministro, Mark Rutte, sconfiggendo la destra islamofoba di Geert Wilders – hanno spaventato l’Europa per la possibile vittoria dei partiti di estrema destra e hanno dimostrato la situazione politica instabile in cui si trova.

E’ il commento del capo della Commissione Affari internazionali al Senato russo, Konstantin Kosachev. “La prospera e stabile Olanda, ha comunque spaventato l’intera Europa per il possibile successo del ‘Partito per la liberta”, in questo senso e’ il simbolo del malcontento e del persistere della confusione nella politica europea”, ha scritto il politico su Facebook rilanciato dalla Tass. Kosachev ha avvertito che anche se i risultati dell’Olanda “consentiranno un sospiro di sollievo alle squadre di Macron e della stessa Merkel, a occhio nudo e’ visibile il panico delle elite europee davanti alle nuove sfide, a cui le chiama il XXI secolo”.

“E solo per i risultati delle elezioni in un singolo Paese europeo – ha aggiunto – queste sfide non diventeranno di meno e il problema non se ne andra’”. “L’Europa continua a essere sotto attacco e la differenza di quattro seggi per Wilders (ne ha ottenuto 19 invece dei previsti 23, scrive il senatore con risultati ancora non del tutto aggiornati) in questo senso non cambia nulla”.

Source: corrierequotidiano.it/esteri

Può interessarti
Come il divorzio influenza i figli
Commenti