Il WebBlog di ...

Premio “Salva la tua lingua locale”: assegnati i riconoscimenti e premiati i vincitori delle cinque sezioni previste

Premio “Salva la tua lingua locale”: assegnati i riconoscimenti e premiati i vincitori delle cinque sezioni previste
19 dicembre 2018

COMUNICATO STAMPA

Il premio “Salva la tua lingua locale” è stato istituito dall’Unione Nazionale delle Pro Loco (Unpli) e da Legautonomie Lazio

CULTURA, DIALETTI:  RIFLETTORI ACCESI SULLA LINGUA DELLE EMOZIONI

La Spina: “I dialetti raccontano la storia, custodiscono la memoria, rappresentano l’identità stessa dei singoli territori”

Manzi: “La crescente partecipazione al premio conduce verso la conservazione di questo patrimonio culturale immateriale”

Sen. De Poli: “Presentato emendamento per superare criticità e vincoli su manifestazioni temporanee, così da valorizzare il lavoro delle Pro Loco”

Roma, 14 dicembre) – “I dialetti raccontano la storia, custodiscono la memoria, rappresentano l’identità stessa dei singoli territori. I dialetti sono la lingua della famiglia, delle emozioni e della vita reale a partire dalle parole d’amore e di rabbia. La qualità e varietà delle opere pervenute anche in questa edizione, ne testimoniano l’assoluta vivacità” lo ha affermato  il presidente dell’Unione Nazionale delle Pro Loco d’Italia (Unpli), Antonino La Spina, nel corso della cerimonia di premiazione della sesta edizione del  concorso letterario nazionale “Salva la tua lingua locale”; l’iniziativa si è svolta stamane, nella sala della Protomoteca in Campidoglio a Roma, ed è stata presentata da Massimo Giletti e Veronica Gatto, con la partecipazione straordinaria del gruppo, I Tenores di Bitti “Remunnu ‘e Loche” (Canto a tenores, patrimonio immateriale UNESCO)

Il premio è stato istituito dall’Unione Nazionale delle Pro Loco e da Legautonomie Lazio ed è organizzato in collaborazione con il Centro Internazionale Eugenio Montale e l’Ong “Eip-Scuola Strumento di Pace”.

Nel corso dell’evento sono stati assegnati i riconoscimenti e premiati i vincitori delle cinque sezioni previste, tutte a tema libero: poesia (edita ed inedita), prosa (edita ed inedita), musica.

Menzioni speciali sono state attribuite al giornalista Pietrangelo Buttafuoco e a Roberto Sottile (conduttore della trasmissione radiofonica “Parru cu tia. I dialetti vanno in onda”); il premio speciale della giuria è stato assegnato al poeta e drammaturgo Nevio Spadoni.

“La crescente partecipazione al premio, anche in termini di qualità delle opere in concorso, conduce nella giusta direzione verso la conservazione di questo patrimonio culturale immateriale, che sviluppa il senso di identità collettiva, costituisce un solido collante sociale e culturale, favorendo la memoria storica” ha evidenziato nel corso del suo intervento, Bruno Manzi, presidente di Legautonomia Lazio. “Dato – ha concluso – che ben ci fa sperare rispetto alla recente denuncia dell’Unesco relativamente al rischio estinzione per il 90% delle lingue europee”.

La cerimonia è stata aperta dai saluti del senatore questore Antonio De Poli che ha sottolineato la rilevanza della manifestazione: “Il Premio è un’iniziativa molto lodevole in quanto intende mantenere vivo un patrimonio linguistico che appartiene a ciascuno di noi e che ci contraddistingue”. De Poli ha proseguito, annunciando un’importante novità per il mondo delle Pro Loco. “Per valorizzare il lavoro delle Pro Loco – ha proseguito – ho presentato un emendamento alla Legge di Bilancio che accoglie le istanze ricevute e chiede di superare una serie di criticità̀ e di vincoli a tutela delle manifestazioni temporanee e per tutelare l’operato degli oltre 600.000 volontari italiani”.

Può interessarti
Mattia Pirandello e Alessio Arena insieme a capo di "The Playful Team"

Nelle cinque precedenti edizioni del premio per le cinque categorie sono pervenute oltre mille opere a conferma della vivacità dei dialetti e delle lingue locali.   Gli elaborati dei vincitori e dei finalisti delle singole categorie, come da tradizione, sono stati raccolti  in un’apposita antologia.

Tratto caratteristico del premio è la registrazione audio e l’archiviazione, a futura memoria, di tutti gli elaborati inediti presentati. I contributi audio entreranno a far parte di “Memoria Immateriale” un canale youtube che costituisce l’inventario on line delle tradizioni italiane: un prezioso archivio, unico nel suo genere, voluto ed implementato dall’Unione Nazionale delle Pro Loco, accredita dal 2012 presso l’UNESCO. Il canale al momento ha registrato oltre 6milioni di minuti visualizzati

chevron-right chevron-left

 I VINCITORI

SEZIONE POESIA.Per la sezione “poesia edita” (a partire dal 1° gennaio 2016) primo posto a: Giovanni Tesio, Vita dacant e da canté, Centro Studi Piemontesi, Torino, 2017, (piemontese).

La sezione “poesia inedita” è stata vinta da Innocenzo Nunziato Mazza (siciliano).

SEZIONE PROSA. Primo posto nella categoria “Settore Etnolinguistico” della sezione “prosa edita” ad  Alfio Lanaia autore “Di cu ti diciunu? Dizionario dei soprannomi di Biancavilla” (Nero su Bianco Edizioni, siciliano); vince lla categoria “Settore Dizionari e Vocabolari” (sezione “prosa edita”) Nicolò   Seminara  con il “ Vocabolario   gangitano-italiano”   (Creativamente,   Nicosia (EN) ).   Filippo Di Giacomo (dialetto di Francavilla in Sinni, PZ) si aggiudica, ,invece, la sezione “prosa inedita”.

SEZIONE MUSICA. Primo posto per Giovanni Calza (dialetto ferrarese); 2° Josè Russotti (dialetto di Malvagna, ME); 3° Francesco Triunfo (dialetto di Miglionico, MT).


ELENCO COMPLETO VINCITORI, FINALISTI  E MENZIONI

La Giuria del Premio Nazionale “Salva la tua lingua locale” ha decretato i vincitori della sesta edizione 2018. 

Premio Speciale della Giuria: Nevio Spadoni, Poesie 1985-2017, Società Editrice “Il Ponte Vecchio”, Cesena, 2017, (dialetto romagnolo).

 

POESIA EDITA

1° Giovanni Tesio, Vita dacant e da canté, Centro Studi Piemontesi, Torino, 2017, (piemontese) ;

2° Mariagrazia Dessi, Cabudu in fundu, Edizioni Grafica del Parteolla, 2017, (sardo, variante campidanese);

3 ° Salvatore Pagliuca, Nummunàt’, “Nomea”, Arcipelago Itaca, Osimo (AN), 2018, (dialetto di Muro Lucano, PZ).

FINALISTI: Daniele Gaggianesi, Quand finìssen i semafor, Arcipelago Itaca, Osimo (AN), 2018, (milanese); Dante Ceccarini, La forma della malinconia, Edizioni DrawUp, Latina, 2017, (dialetto di Sermoneta, LT); Francesco Indrigo, Nissun di nun, “Nessuno di noi”, Samuele Editore, Fanna (PN), 2018, (friulano della Bassa); Laura Fasson, Fregoe de amore / briciole d’amore, Ed. Carta e Penna, (vicentino); Lia Cucconi, ‘Na messa da mort, Edizioni Cofine, Roma, 2016, (dialetto di Carpi, MO); Vincenzo Bolia, Pensceȓi… paȓolle (Pensieri… parole), Ed. Montedit, (dialetto ligure di Albenga, SV).

Può interessarti
Alessio Arena testimonial per il C.P. per il Club per l'UNESCO di Matera

PROSA EDITA

Settore Etnolinguistico:

1° Alfio Lanaia, Di cu ti diciunu? Dizionario dei soprannomi di Biancavilla, Nero su Bianco Edizioni, (siciliano);

2° Giuseppe Rovitto, Le parole scomparse – Dizionari innamorati senisari e lucani, Risguardi Edizioni, (dialetto di Senise, PZ);

3° Maria Chiara Viccarone, Il patrimonio etnolinguistico alimentare di Coreno Ausonio, Pro Loco “Antonio Lisi” di Coreno Auosonio (FR), (dialetto di Coreno Ausonio).

Settore Dizionari e Vocabolari:

1  ° Nicolò   Seminara, Vocabolario   gangitano-italiano,   Ed.   Creativamente,   Nicosia   (EN); 2° (Ex Aequo) Romano Stura (a cura di), Dizionario sentimentale del dialetto ruegliese di Dilma Vercellano Formento, E d . Atene del Canavese, San Giorgio Canavese (To); 2°  (Ex  Aequo)  Arnaldo  De  Paolis, Il  dialetto   di   Tornimparte,   Ed.   Portofranco; 3° Aldo Bertozzi, Dizionario garfagnino, Edizioni L.I.R..

POESIA INEDITA

1° Innocenzo Nunziato Mazza (siciliano); 2° Leone D’Ambrosio (dialetto di Sperlonga, LT); 3° (Ex Aequo) Germana Borgini (romagnolo); 3° (Ex Aequo) Marcello Remia (romanesco).

FINALISTI: Eufemia Pavone (dialetto di Ginosa, TA); Edoardo Penoncini (dialetto ferrarese); Fabio Doriali (piacentino); Fernando Gerometta (friulano nella variante asìna); Francesco Mazzitelli (calabrese); Gerardo Strippoli (pugliese di Corato); Guido Candido (friulano-carnico); Guido Giannotti (perugino); Josè Russotti (dialetto di Malvagna); Loreto Giosi (dialetto di Marcellina, RM); Luciana Gatti (dialetto veneto del Basso Veronese); Maria Caterina Mammola (dialetto di Mammola, RC); Mario Milanesi (dialetto romagnolo); Ugo Mollica (dialetto di Siderno, RC).

PROSA INEDITA

1° Filippo Di Giacomo (dialetto di Francavilla in Sinni, PZ); 2° (Ex Aequo) Alessio Petretto (lingua sarda); 2° (Ex Aequo) Aldo Polesel (“folpo”, friulano variante di Cordenons); 3° Massimo Coccia (milanese).

FINALISTI: Anna Bastelli (bolognese); Antonella Vinciguerra (siciliano); Domenico Cicellini (napoletano); Giovanni Teti (piemontese); Ileana De Galeazzi (lombardo varesotto); Ornella Fiorini (mantovano-ostigliese); Rita Santinami (umbro-castelgiorgese).

MUSICA

1° Giovanni Calza (dialetto ferrarese); 2° Josè Russotti (dialetto di Malvagna, ME); 3° Francesco Triunfo (dialetto di Miglionico, MT);


MENZIONI AD ASSOCIAZIONI PRO LOCO PER LA DIFFUSIONE DEL PREMIO “SALVA LA TUA LINGUA LOCALE” 2018.

 

ABRUZZO: Pro Loco Castel del Monte; Pro Loco Tornimparte; Pro Loco Vasto.

BASILICATA: Pro Loco Barile; Pro Loco Genzano di Lucania; Pro Loco Vietri di Potenza; Pro Loco Miglionico; Pro Loco Senise; Pro Loco Francavilla in Sinni.

Può interessarti
Lo strepitoso tour del Circo Lidia Togni conquista la Sicilia

CALABRIA: Pro Loco Siderno; Pro Loco Castiglione Cosentino; Pro Loco Tropea; Pro Loco Vazzano.

CAMPANIA: Pro Loco Ceraso; Pro Loco Buonalbergo; Pro Loco Minori; Pro Loco Paduli.

EMILIA ROMAGNA: Pro Loco Chiusa d’Ercole; Pro Loco Santarcangelo Di Romagna; Pro Loco Albinea.

FRIULI VENEZIA GIULIA: Pro Loco Del Rojale; Pro Loco Cordenons; Pro Loco Valle di Soffumbergo; Pro Loco Val D’Arzino –Anduins; Pro  Loco  Spilimbergo.

LAZIO: Pro Loco Coreno Ausonio; Pro Loco Carchitti-Valvarino; Pro Loco Campagnano  Di Roma; Pro Loco Marcellina; Pro Loco Morlupo; Pro Loco Civitavecchia; Pro Loco Pofi.

LIGURIA: Pro Loco Recco.

LOMBARDIA: Pro Loco Cantù; Pro  Loco Coarezza; Pro Loco Bedizzole; Pro Loco Curtatone; Pro Loco Ponti   Sul Mincio; Pro Loco Meda; Pro Loco Soiano Del Lago.

MOLISE: ; Pro Loco Guardialfiera; Pro Loco Termoli.

PIEMONTE: Pro Loco Brosso; Pro Loco Rueglio; Pro Loco Locarno  (Fraz.  di  Varallo);  Pro Loco Di Moncalvo.

PUGLIA: Pro Loco Castellana Grotte; Pro Loco Corato; Pro Loco Adelfia; Pro Loco Andria; Pro Loco Carovigno; Pro Loco Crispiano; Pro Loco Lama e le sue contrade; Pro Loco di Stornarella;  Pro Loco Leuca; Pro Loco Otranto; Pro Loco Palo Del Colle; Pro Loco San Pietro In Lama; Pro  Loco  Vico  Del  Gargano;  Pro  Loco  Bisceglie; Proloco Ginosa.

SARDEGNA: Pro Loco Carloforte; Pro Loco Iglesias; Pro Loco Sedilo.

SICILIA: Pro Loco Enna; Pro Loco Sant’Alfio; Pro Loco Enna; Pro Loco Fiumefreddo Di Sicilia; Pro Loco Maniace; Pro Loco Riposto; Pro Loco Gattopardo Belice; Pro Loco Maniace; Pro Loco Menfi; Pro Loco Paternò; Pro Loco Scala dei Turchi di Realmonte; Pro Loco Linguaglossa.

TOSCANA: Pro Loco Gragnana.

UMBRIA: Pro Loco Macchie.

 VENETO: Consorzio Pro Loco Basso Veronese; Pro Loco Bassano; Pro Loco Cerro Veronese; Pro Loco Ormelle; Pro Loco S. Pietro di Morubio; Pro Loco Zoppé di Cadore.

Commenti